Il futuro è già qui, si potrebbe pensare guardando la Rinspeed XchangE, il prototipo di auto, ma in realtà visto ciò a cui siamo abituati si fa fatica a definirla riduttivamente un’auto, a guida autonoma che arriverà sul mercato solo nel 2020. L’auto con guida autonoma sarà presentata al prossimo salone di Ginevra 2014 che dal 4 al 16 marzo attirerà milioni di appassionati. Prima di poterla ammirare dal vivo, la casa costruttrice lancia delle anticipazioni condite di foto che aumentano la suspence e l’attesa.

Comfort interno ad alta tecnologia per un viaggio nel segno del relax.
L’ispirazione, da quanto si nota nelle foto, arriva direttamente dalla Tesla Model S ma ciò che contraddistingue la Rinspeed è il comfort elevato da salotto. Gli interni infatti rappresentano il massimo della tecnologia e grazie alla tecnologia steer by wire è possibile spostare i comandi, compreso il volante, al centro dell’abitacolo e ricavare in auto un vero e proprio salotto per permettere ai sedili di voltarsi, questi possono essere regolati in ben 20 posizioni. Anche le sedute sono il massimo in quanto ispirate alla business class degli aerei di linea e realizzate con la collaborazione della Otto Bock Mobility Solutions. Il comfort interno è assicurato oltre che dai sedili anche dai colori che richiamano il mare grazie ai rivestimenti in blue e in grigio realizzati con fibre naturali come la lana Merino e la seta. I rivestimenti oltre a richiamare l’ambiente marittimo favoriscono anche il rilassamento. Sul tetto è presente un pannello a 358 LED che consentono di far assumere allo stesso diverse tonalità di colore, ciò vale anche per i 98 LED della plancia. Infine come ci si può aspettare da un gioiellino futuristico, non può certo mancare una macchinetta del caffè.

Lavoro e relax in viaggio grazie anche a collaborazioni importanti.
Massima tecnologia anche negli impianti che permettono di partecipare a videoconferenze, guardare film oppure semplicemente navigare, così mentre si viaggia si può lavorare o ci si può rilassare con amici e parenti. Grandi schermi permettono di avere un’esperienza unica nella propria auto, ve ne sono ben quattro all’interno dell’auto e i più grandi sono: lo schermo posteriore di ben 32 pollici e nella zona del volante uno schermo di 1,2 metri. L’hardware alla base dell’intero sistema è sviluppato in modo da poter essere continuamente aggiornato e quindi può offrire il massimo delle prestazioni non solo in relazione al presente ma anche per il futuro, il sistema inoltre è creato in modo da prevenire possibili attacchi di hacker grazie al sistema HTML5.
Importante anche la collaborazione nella realizzazione della Rinspeed XchangE della Deutsche telekom che ha permesso lo sviluppo della connessione LTE che consente di comunicare con gli altri veicoli grazie all’ausilio dei sensori di bordo e del protocollo Car2X, in questo modo dall’auto potrete sapere esattamente le condizioni di traffico, della strada, del meteo e la presenza di eventuali incidenti.
Importante anche la personalizzazione della Rinspeed XchangE in quanto è in grado di riconoscere il guidatore e applicare le personalizzazioni e le opzioni da lui preferite.
Ancora nulla trapela sul motore, le prestazioni, i consumi ed emissioni, dati di certo importanti, mentre si sa già che monta cerchi in lega Borbet da 20″.