Dopo la presentazione nel 2012 del prototipo in versione concept, finalmente arriva sul mercato la produzione in serie della nuova creazione di Land Rover, ossia la Range Rover Evoque Convertibile.
La versione Cabriolet della Range Rover Evoque rappresenta il primo modello in assoluto di cabriolet del marchio inglese. L’esperimento di eliminare la capote, già effettuato da altre case automobilistiche come BMW per la X6 e da Nissan per la Murano Cross-Cabriolet, costituisce per il marchio inglese, fortemente attaccato alla tradizione, un’autentica rivoluzione costruttiva ed estetica.
Il Salone di Los Angeles sarà la sede che ospiterà a novembre la presentazione del nuovo veicolo di casa Land Rover, tuttavia per la produzione in serie della vettura occorrerà attendere il 2016, anno in cui finalmente la Range Rover Evoque Convertibile circolerà sulle strade.

JLR1

La presenza del tettuccio in tela retrattile tramuta l’auto nel primo modello di cabriolet del marchio e ne rinnova profondamente lo stile, mantenendo nel contempo le peculiari caratteristiche che hanno reso celebre Land Rover nel mondo, riassumibili in unico punto di forza: la capacità fuoristradistica delle sue vetture.
Il nuovo veicolo è stato sottoposto con successo alle prove sui muletti in campo off-road. I test che ne hanno avvalorato la capacità di affrontare strade impervie si sono svolti nella tenuta di Eastnor Castle, località dello Herefordshire in cui Land Rover collauda da 45 anni i propri veicoli. In particolare, le prove si sono concentrate sulla verifica dell’efficienza della trazione integrale con il ricorso del rilevatore di profondità All Terrain Progress Control.
I test di collaudo in ambito urbano sono invece stati svolti nel Crossrail di Londra, il nuovo tunnel ferroviario che è ancora in fase di completamento nei sotterranei della capitale inglese.

Il modello costruttivo della Range Rover Evoque Convertibile è costituito dalla Evoque Coupé a 3 porte, un veicolo dotato di fatto di una capote in tela che rientra nel bagagliaio. Uno spunto originale che il nuovo suv-cabriolet a 2 porte ha ripreso e convertito in una capote elettrica.
Oltre a questa significativa innovazione, l’auto presenta diversi elementi originali, quali lo spoiler dalle linee definite dotato della terza luce di stop che completa idealmente il volume posteriore privo di lunotto, così come i rollbar posteriori posizionati con l’idea di renderli invisibili affinché il design del veicolo non venga intaccato dalla capote quando viene abbassata. Un altro elemento innovativo è costituito dal rinforzo della scocca che consente di mantenere la rigidità strutturale di un suv progettato con il tettuccio retrattile.

range-rover-evoque-convertible-concept-rear-side-view

Del modello precedente l’auto mantiene la motorizzazione con la presenza di propulsori a diesel e benzina: un’unità a benzina Si4 da 240 CV e un turbodiesel TD4 di 2 litri in versione 150 e 180 CV. Rispetto alla versione chiusa la Range Rover Evoque Convertibile presenta un peso incrementato di soli 75 kg.
Il design esterno, caratterizzato dalle intelaiature colorate di alluminio su scala 1:1, conferisce un nuovo aspetto ad un veicolo che di fatto mantiene come principale vocazione l’elevata prestazione fuoristradistica, rinforzata dal Sistema Terrain Response.