Arriva anche in Europa la Jeep Cherokee 2014, esposta durante l’ultimo Salone di Ginevra, che si prepara prepotentemente a conquistare il mercato delle offroad di lusso.

Per molti periodi il marchio americano ha alternato periodi di splendore con modelli di auto di grande calibro e qualità e periodi bui che non riuscivano a piazzarsi allo stesso livello dei fratelli più grandi. Ma sembra che questa volta la Jeep, ormai di proprietà della FCA, la Fiat Chrysler Automobiles, ha puntato su un piano di ampliamento della gamma di vendita, progressivo alzarsi del numero delle vendite ed a una qualità di assemblaggio migliore rispetto al passato, cercando di mantenere intatta la qualità che ha contraddistinto il marchio Jeep e che ha rappresentato sempre il suo punto forte, ovvero le capacità nell’offroad.

Tra le novità più importanti ci sono sicuramente i vari accessori tecnologici che rendono ancor più facile la guida nel fuoristrada, e da il proprio meglio soprattutto nel superare gli ostacoli e gli sterrati più difficoltosi che a primo impatto possono essere definiti impossibili da attraversare. Tutti questi gadget, nonostante aiutino nella guida fuori dalla strada asfaltata, rende molto alto il comfort riguardo la guida sulle strade di città. Le Jeep Cherokee 2014, inoltre, vanta il primissimo cambio a ben nove rapporti, oltre alla possibilità della disconnessione dell’asse posteriore dell’auto che facilita la guida su strade asfaltate.

La nuova Jeep è costruita con un telaio Compact U.S. Wide che regala un ottimo rapporto tra il peso, la resistenza del telaio stesso e la rigidità dell’auto, altra caratteristica che aiuta nella guida in generale, sia sull’asfalto che sullo sterrato. Trazione integrale disinseribile, tutta l’auto è stata costruita in modo da piazzarla tra i Suv medi e conquistarne il mercato, attraendo coloro che cercano un ottimo compromesso per la guida su tutte le superfici. Le sospensioni sono multilink ai posteriori e McPherson agli anteriori, il retrotreno ha 19.8 centimetri di corsa mentre l’avantreno ne ha 17, garantendo un ottimo comfort nella guida su tutti i terreni.

La lunghezza è di circa 4,5 metri, un passo di circa 2,7 metri mentre l’altezza varia a seconda delle versioni: si passa dal metro e 60 centimetri a al metro e 70, mentre la larghezza, che anch’essa varia a seconda delle versioni, va dai 1,85 metri al 1,90 metri.

Veniamo ora alla prova in offroad: appena si sale sull’auto essa non sembrerebbe affatto quella perfetta per il fuoristrada ma più un auto da passeggio. Ma appena si attivano i gadget elettronici, si innestano le marce più basse e si iniziano a testare sul serio le capacità sullo sterrato della Jeep Cherokee questa dimostra perchè la Jeep è diventato quel marchio che oggi è: i sistemi elettronici consentono di guidare in una maniera molto semplice, senza alcun problema, l’auto sembra fare tutto da sola.

Adesso vediamo i prezzi a cui viene messa sul mercato la Cherokee e le varie versioni che sono, in totale, sei con un prezzo che oscilla tra i 39.000 euro ed i 53.000 euro:
1) 2.0 Mjt II Longitude: 39.000 euro;
2) 2.0 Mjt II Longitude 4WD: 41.000 euro;
3) 2.0 Mjt II Limited: 44.000 euro;
4) 2.0 Mjt II Limited 4WD: 46.000 euro;
5) 3.2 V6 Pentastar Limited 4WD: 53.000 euro;
6) 3.2 V6 Pentastar Trailhawk 4WD Active Drive Lock: 53.000 euro.

jeepcherokee