Nuove proposte per il mercato dell’auto, la Nissan punta a colpire nel segno con la nuova vettura che si chiama Nissan Pulsar. L’obiettivo è quello di creare concorrenza nel settore delle Family car, il cosiddetto segmento C.
La presentazione ufficiale per la debuttante della casa nipponica sarà martedì 20 maggio 2014 alle ore 13 in diretta su You Tube, ma diventerà acquistabile solo in autunno, quando il modello sarà visionabile anche nelle concessionarie del marchio giapponese.
Sono poche le informazioni trapelate sul modello. Sarà una cinque porte, spaziosa, che riprenderà lo stile adatto ad aggredire il mercato europeo, quindi linee moderne e dinamiche. Di solito le auto del segmento sono dotate di sospensioni posteriori multilink, ma in questo caso potrebbero preferire l’idea più semplice e tradizionale di offrire un bagagliaio più spazioso, adatto alle esigenze delle famiglie.
Ci sarà ampia scelta sul tipo di cilindrata e alimentazione, dal 1.2 benzina al 1.6 turbodiesel con la possibilità di 1.5 dCi. Il design verrà affiancato da proposte innovative e dalla consueta cura per i dettagli. La Nissan ha pubblicato un’unica foto sul suo sito in cui è presente la parte anteriore della nuova arrivata affiancata dai modelli già noti X-Trial e Qashqai. Dall’immagine emerge un legame tra la Pulsar e le altre auto di casa Nissan, soprattutto nello stile.
La casa di produzione del nuovo modello avrà base in Spagna presso lo stabilimento di Barcellona. Vista la scelta spagnola, il progetto non dovrebbe sfruttare la piattaforma modulare CMF nata dall’unione Renault-Nissan. Si appoggerà invece a quella della berlina Tiida, che è non venduta in Europa. La Nissan ha come scopo quello di far uscire tra gli 80.000 e i 100.000 esemplari l’anno nel vecchio continente, per soddisfare la clientela che vuole un prodotto più semplice della Qashqai Nissan. Infatti la Nissan Qashqai appartiene allo stesso segmento ed è tra le auto più apprezzate, ma le più vendute rimangono la Volkswagen Golf e Ford Focus.
La commercializzazione è rivolta esclusivamente all’Europa e per ora non si parla di un’apertura al mercato americano per questo modello.
Un progetto tutto nuovo dunque, anche se il nome richiama una vettura proposta nel 1978, uscendo complessivamente in cinque edizioni. Una berlina compatta che ha sempre raccolto grande interesse tra il pubblico, tanto che in Asia e in Oceania viene ancora venduta nell’edizione chiamata B17. In Europa negli anni ’90 il modello Pulsar N14 raccolse molte attenzioni, anche grazie alla partecipazione al Mondiale rally nel 1991 e 1992.
Martedì si capirà se la Nissan Pulsar sarà destinata a raccogliere consensi, ma è apprezzabile comunque la scelta rischiosa della Nissan di concorrere sul complesso e affollato mercato delle family car.
nissanpulsar