L’edizione 2015 del Salone Internazionale dell’auto di Francoforte ha assistito alla presentazione del nuovo gioiello di casa Nissan: la nuova Nissan Gripz Concept.
Shiko Nakamura, a capo dell’ufficio creativo Nissan, non si è lanciato in dichiarazioni troppo dettagliate o definite in merito alla produzione di questo nuovo modello, ispirato alla Datsun 240Z da rally: la cabina dell’abitacolo arretrata e il cofano a forte contrasto con la carrozzeria sono ripresi proprio da quell’automobile.

Nissan-Gripz-Concept-Interni

Nissan Gripz presenta caratteristiche uniche nel loro genere: la scelta di montare i fari con telecamere integrate per poter registrare il viaggio, analogamente a quanto farebbero le dash-cam, risulta piuttosto singolare. Anche le portiere con apertura a libro rivestono il ruolo di conferire una maggiore unicità a questo nuovo modello, ma la peculiarità principale è probabilmente quella relativa all’abitacolo: Nissan si è questa volta ispirata al mondo del ciclismo e delle bici da corsa, il che ha spinto a posizionare numerosi elementi tubolari a vista al suo interno.

Sebbene siano presenti così tante novità rispetto ai modelli preesistenti, è però visibile l’influsso della Nissan Sway Concept: i gruppi ottici a boomerang, il montante C pesantemente inclinato e la calandra sono da ricondurre ai tratti caratteristici dello stile Nissan del futuro.

Nissan-Gripz-Concept-Alto

La carrozzeria del nuovo gioiello di casa Nissan è stata disegnata dal Centro Stile Europeo di Nissan. La casa automobilistica ha scelto tuttavia di affidare il design dell’abitacolo al Centro Stile Giapponese, visibilmente composto da un’ossatura centrale a vista riuscendo a realizzare un unicum con la zona che presenta inserti in pelle chiara. Le selle con foro centrale, che sono fortemente richiamate anche sul poggiabraccio di centro, hanno ispirato e spinto i designer a creare il disegno dei pannelli porta.
Per quanto riguarda il volante, anche qui è molto evidente l’impronta ciclistica che quest’auto porta impressa con sé: il disegno è infatti ispirato a una ruota a medio profilo e a tre razze delle bici da corsa.

La Nissan Gripz Concept è animata da un’architettura ibrida, cui dettagli tuttavia non sono ancora stati svelati nella loro interezza. La casa giapponese ha infatti innalzato ancora maggiormente il fattore suspense, rivelando solo il nome del sistema che, chiamato Series Hybrid EV, sembra riuscirà a garantire che i rumori di marcia siano minimizzati al massimo senza dover rinunciare alla qualità del motore elettrico che contraddistingue la Nissan Leaf.

Analizzando più attentamente le dimensioni della nuova Nissan Gripz Concept, si potrà constatare che le sue siano le tipiche grandezze di un crossover urbano: l’auto è alta 1 metro e 50, lunga 4 metri e 10 e larga 189 centimetri. Con quattro sedute singole, la nuova creazione Nissan non deluderà coloro che proveranno sulla loro pelle la nuova Gripz Concept, cui design e caratteristiche futuristiche rappresentano una bella novità nel mondo dell’automobilismo.