La giapponese Mitsubishi si affaccia prepotentemente sul mondo delle auto di nuova generazione e in particolare si affaccia sul mondo dell’ibrido con un modello innovativo e dalla prestazioni promettenti, partono, infatti, in Spagna, a Barcellona, i primi test su MitsubishiOutlander PHEV che dovrebbe arrivare presso i rivenditori italiani entro la fine del mese di maggio 2014 mentre la versione in vendita in Giappone è già pronta.

Il principale punto di forza di questa auto è di sicuro la trazione integrale garantita da due motori elettrici da 60 KW applicati sui due assi, questi sono poi alimentati da una batteria al litio da 12 KWh alimentata a sua volta da un generatore da 60 KW mosso da un motore a benzina da due litri. La nuova Mitsubishi Outlander PHEV non ha cambio, ma un convertitore di coppia e quando è necessario avere la massima potenza o la batteria è scarica è possibile collegare manualmente il motore endotermico alla catena cinematica.

Ricarica elettrica ed autoricarica veloce.
Per la ricarica completa dalla presa di corrente necessitano 5 ore e assicura un percorso di 30 km su tratti misti e 50 km in città, arrivando a raggiungere anche i 120 km orari.
La PHEV in marcia parte direttamente con l’elettrico e poi in caso di necessità, o in base al livello di carica della batteria posta sotto il pianale, fa partire il motore. La batteria ha anche la possibilità di autoricarica veloce, in questo caso il motore a benzina ricarica la batteria fino all’80% in soli 40 minuti, il dispositivo può essere innescato con un comando da bordo e sempre da bordo è possibile attivare la modalità di conservazione della carica residua.

Piacere di guida.
Solitamente dalle auto ibride ci si attendono prestazioni non particolamente attraenti e invece laMitsubishi Outlander PHEV è capace di sfatare anche questo mito e nonostante si tratti di un SUV a trazione integrale e ibrido, riesce ad avere un’ accelerazione da 0 a 100 km in soli 11 secondi.
L’auto si avvantaggia della frenata rigenerativa che può essere impostata su sei livelli, da terra si trova a 19 cm tanto basta per avere percorsi di guida agevoli. Nonostante la batteria a bordo, all’interno ha lo stesso spazio del modello Outlander standard, quindi confort di guida e anche per i passeggeri e possibilità di carichi abbastanza pesanti.

Consumi.
Si sa, visti i prezzi dei carburanti i consumi sono importanti perché se ridotti implicano un risparmio notevole e anche in questo caso, nonostante le premesse che abbiamo già delineato in precedenza, è possibile percorrere 20 km con un litro in percorsi misti, ma la casa produttrice dichiara 52,6 km con un litro di carburante e per quanto riguarda l’altro fattore importante per un’ auto di nuova generazione, ovvero l’inquinamento, vengono dichiarati 44 g di CO2 per chilometro, ciò vuol dire che appena partiranno gli ecoincentivi per il 2014 già preventivati dal governo, si potrà usufruire anche dei bonus che però sono ad esaurimento. La modalità di guida esclusiva elettrica con una carica completa assicura 52 km di percorrenza. L’autonomia complessiva invece è di 550 km.

Prezzo e dotazioni.
Arriviamo ora al nodo centrale ovvero il prezzo, la Mitsubishi Outlander PHEV sarà disponibile da 45.000 euro, prezzo non da poco e pochi optional, per avere invece la versione full optional con interni in pelle, navigatore ed altri ausilii alla guida occorre preventivare ben 50.000 euro.

mitsubishi_outlander_phev_test_prova_su_strada_25338