In arrivo Fiat Toro, il grintoso prodotto Fiat a metà tra pick-up e suv. La casa automobilista comunica l’arrivo della sua nuova creazione tramite il sito stampa brasiliano: il veicolo verrà prodotto in Argentina e sarà destinato al mercato europeo e sud americano.
La data ufficiale del debutto è ancora sconosciuta, ma l’azienda italiana informa che il lancio avverrà probabilmente durante i primi mesi del 2016.

È stato da poco diffuso il teaser ufficiale dell’auto, il quale lascia trapelare lo stile sportivo del veicolo, confermando quanto anticipato dal curioso prototipo Fiat FCC4 Concept presentato l’anno passato al Motor Show di San Paulo. Con questo particolare prodotto la casa automobilistica intende creare un nuovo segmento che ha l’intento di amalgamare la struttura robusta caratteristica di un pick-up, allo stile, alla guidabilità e al comfort offerti dai veicoli modello suv. L’ibrido verrà chiamato Sup, acronimo che sta a significare Sport Utility Pick-up, termine con la quale Fiat intende identificare la sua Toro.

Toro 1

Dalle immagini del teaser, si possono intravedere diverse particolari caratteristiche della Fiat Toro, soprattutto per quanto riguarda la parte anteriore del veicolo. Tra queste, i sottili fari a LED separati dalla mascherina che ospita il logo Fiat e i due inserti cromati che danno carattere al veicolo, e un voluminoso paraurti arricchito da una grande presa d’aria. Per quanto riguarda la parte superiore, il veicolo presenta un’ampia vetratura che riprende le linee di design proposte nel prototipo FCC4 Concept.
Le caratteristiche della cabina ancora non conoscono certezze, ma, in base al modello FCC4, la soluzione adottata sarà probabilmente quella quattro porte. Sempre in base a quanto visto al Salone di San Paulo, la sezione posteriore dovrebbe essere chiusa, anche se tuttavia la versione definitiva probabilmente si presterà ad offrire volumetrie più convenzionali per facilitarne il commercio.

Secondo le indiscrezioni, il motore scelto per la versione della Fiat Toro destinata all’America Latina sarà il propulsore l’1.8 E.torQ alimentato a miscela di etanolo E85. Per quanto riguarda, invece, il modello destinato agli altri mercati, tra cui quello europeo, sotto il cofano ci sarà probabilmente il noto turbodiesel 2.0 litri MultiJet.
Il sistema previsto sarà a trazione integrale, al quale verrà affiancata anche la versione a 2 ruote motrici, la quale verrà venduta ad un prezzo più abbordabile. Secondo fonti non ufficiali, il mezzo si collocherà, sia per quanto riguarda il prezzo che le dimensioni, al di sopra del pick-up Fiat Strada.

La notizia certa è che il rivoluzionario veicolo di taglia media Fiat Toro sarà inserita nel mercato dell’America Latina, mentre il suo arrivo in Europa è tutt’ora incerto. Voci di corridoio parlano di una joint-venture con la casa automobilistica giapponese Mitsubishi Motors Corporation. Non esistono comunicati ufficiali che lo confermano, ma secondo le indiscrezioni, la Fiat Toro potrebbe essere il risultato di un progetto collaborativo tra le due aziende: nel mese di settembre 2014 ci sarebbe stato un patto non vincolante tra le due case produttrici, secondo il quale la Fiat avrebbe sviluppato la sua nuova creazione sulla base del pick-up fuoristrada Mitsubishi L200.