La Fiat Nuova Punto è la nuova city car che sostituisce le precedenti Fiat Punto Evo, Fiat Grande Punto e Fiat Punto Classic.
Nella Fiat Punto la casa automobilistica dimostra tutto il suo interesse per le motorizzazioni ecologiche. Difatti, la nuova versione della vettura è disponibile, oltre che a benzina, sia con il motore a due cilindri Twinair Turbo da 0,9 litri, che può vantare consumi ed emissioni eccezionalmente contenuti, che con motorizzazioni ecologiche come il modello benzina Multiair, i diesel Multijet e i più tradizionali Fiat Punto a GPL e a metano.
Esaminiamo le prestazioni ed i consumi della Fiat Punto in due versioni bifuel.
Consideriamo le due motorizzazioni EasyPower a GPL e NaturalPower a metano.

La Punto EasyPower è particolarmente moderata nei consumi.
Le prestazioni del motore 1,4 da 16 valvole si traducono in una potenza di 77 cavalli, per una velocità massima di 165 km/h. Per passare da 0 a 100 km/h. occorrono 13,2 secondi.
Il tutto con il consumo, per ogni 100 km., di 7,0 litri di carburante nel ciclo combinato, ovvero 5,9 litri in autostrada contro 9,0 litri nel traffico urbano, con emissioni parti a 114 g/km di CO2.
La spesa di carburante per 100 km. di strada è di 6.84 euro per la motorizzazione EasyPower 1.4.
Per quanto riguarda l’equipaggiamento, FIAT Punto EasyPower a GPL è all’avanguardia per la tecnologia e la sicurezza. La vettura monta, di serie, il controllo elettronico della stabilità (ESP), il servosterzo Dual Drive, sei airbag frontali e laterali e i poggia testa con tecnologia anti-whiplash, particolarmente utili in caso di tamponamento per minimizzare i rischi da “colpo di frusta”.
Inoltre, vanta il sistema Start&Stop (con cui il motore si spegne quando non occorre e si riavvia premendo soltanto la frizione), l’applicazione EcoDrive, che permette la correzione degli errori di guida in un’ottica di efficienza dei consumi e l’ABS con EBD, che assicura una maggiore tenuta di strada quando si frena bruscamente.

La Fiat Punto NaturalPower, invece, ha una doppia alimentazione a metano e a
benzina. I due sistemi di alimentazione sono indipendenti: la vettura è alimentata normalmente a metano, mentre soltanto l’avviamento richiede l’uso della benzina, ma passa automaticamente, una volta avviato il motore, all’altro sistema.
Il motore va a benzina in automatico anche quando il gas nelle due bombole, dalla capacità complessiva di 84 litri (ovvero 13 kg di metano), sta per esaurirsi. In ogni caso, normalmente si può sempre passare dal metano alla benzina e viceversa.
Aggiungendo alle due bombole di metano la capacità del serbatoio a benzina di 45 litri, l’autonomia della vettura supera i 1.000 km., consentendo di poter viaggiare serenamente anche in aree non servite dalla fornitura di metano.
La velocità massima è 156 km/h (per entrambi i tipi di carburante usato), mentre l’accelerazione da 0 a 100 km/h richiede 16,9 secondi.
La spesa di carburante per percorrere 100 km è di soli 3,8 euro, che per la versione NaturalPower 1.4 benzina-metano arriva a 5,29 euro. Le emissioni di CO2 sono ridotte a 115 g/km.
In un’ottica di sicurezza, la vettura è dotata, di serie, di: servosterzo elettrico Dualdrive, sistemi ESP,ABS e EBD ed airbag frontali (Smart dual stage).
Per attirare un pubblico giovane, infine, l’auto dispone anche dei sistemi di intrattenimento e comunicazione “Blue&MeTM”, che comprendono i servizi SOS Emergency, Info Service e Drive Me.

 

img_232429413168629.jpeg