Gruppi ottici accattivanti disegnati mediante una sapiente combinazione di led e xenon, una plancia di comando dal sapore avveniristico ispirato alle cabine degli aeroplani, la selleria lussuosa, sono alcuni degli elementi destinati a saziare il gusto dell’automobilista che cerca comfort e lusso totale.

Variegate anche le motorizzazioni disponibili in grado di soddisfare esigenze differenti sia in termini di prestazioni che di consumi.
Vediamone alcuni aspetti nel dettaglio.

Una meccanica elastica, per una guida fluida
Ottime le impressioni quando ci mettiamo al volante della DS5, un cambio fluido, un motore elastico consentono un’esperienza molto piacevole. Non guasterebbe la presenza di un motore leggermente più “muscolare”, ma se pensiamo alle ridotte emissioni di CO2 prodotte dai propulsori di nuova generazione della casa francese, val bene la pena lasciare qualche cavallo di potenza per strada, a favore di un ambiente più verde.
Ottime la tenuta di strada e il comfort di guida, da sempre uno dei fiori all’occhiello delle vetture di lusso nate dai marchi Citroen e DS in particolare. Le prestazioni dello sterzo e dell’avantreno calano invece se intendiamo adottare uno stile di guida più sportivo, dettato da repentini cambi di direzione e di marcia.
Buona infine al silenziosità interna dell’abitacolo.

Hybrid 4×4: un’accopiata vincente
Da segnalare il motore ibrido che abbina un propulsore a gasolio della potenza di 163cv, posto sulla trazione anteriore, con un’unità elettrica da 37cv che spinge le ruote posteriori. Il modello consente una trazione integrale, ma anche di poter procedere a zero emissioni, contando sulla sola propulsione elettrica. In questo caso, a batterie completamente cariche, si possono percorrere 4 km di strada.
Anche su questo modello, le migliori prestazioni sono rese in risposta ad uno stile di guida da gran turismo, piuttosto che sportiva. Il cambio un po’ lento e talvolta brusco nei passaggi di marcia, accentua i propri limiti se posto sotto stress da una guida veloce.

Disponibile anche una versione speciale
Si chiama DS5 Edizione 1955 e viene prodotta per celebrare il 60° anniversario della DS19, un modello che ha dettato la storia.
Carrozzeria blu zaffiro metallizzato (ma anche grigio, oppure bianco perlato), cerchi in lega, logo DS sul cofani in tinta con la carrozzeria, carene degli specchietti retrovisori incisi a laser con il logo DS, motori BlueHDi 180 o Hybrid 4×4, sono questi i segni particolari di questo modello esclusivo, che farà parlare di sé e che sicuramente sazierà gli appetiti degli appassionati.

Il prezzo di accesso alla gamma viene fissato a poco più di 30.000 euro e si riferisce ad una versione base, ma già molto ricca di accessori dedicati al comfort del guidatore.

Le vetture saranno commercializzate nei circuiti tradizionali di vendita, ma anche attraverso la realizzazione di una rete di DS Store, il primo dei quali è già stato inaugurato nella città di Milano.

AL-MOT-GAL-346721-61034-16_9