Caricamento video in corso…

Si apre il 2014 e la BMW sceglie di rinnovare dentro e fuori la sua SAV (Sport Activity Vehicle) di punta. La nuova BMW X3 si presenta con un nuovo frontale, nuove rifiniture e propulsori più efficienti e dalle maggiori prestazioni.

Il Salone di Ginevra ha presentato, tra gli altri, anche l’ultimo restyling della grossa vettura prodotta a Monaco di Baviera, in vendita dal 2010. Si cambia tutto, a cominciare dal frontale sempre più simile all’X5, la sua sorella maggiore. Davanti sono presenti nuovi proiettori circolari, con la possibilità di poter usufruire anche dei Led, seppure a pagamento. Da segnalare anche i nuovi paraurti e il nuovo specchietto retrovisore esterno, compreso l’indicatore direzionale. La mascherina vede la presenza di una cornice leggermente più grossa rispetto al passato.

Anche dell’abitacolo della X3 cambia qualcosa. Sono stati modificati i colori dei rivestimenti, mentre sono stati aggiunti nuovi inserti cromati e una consolle centrale in Black Panel con la possibilità di poter richiedere un climatizzatore automatico, oltre ad un comodo porta bicchieri di serie. In rifinitura anche nuovi cerchi in lega ed innovative vernici esterne.

Per quanto riguarda i motori, anche la lista dei propulsori è profondamente rinnovata. La scelta più interessante riguarda la BMW X3 xDrive 20d, un 2.0 turbodiesel che eroga una potenza di 190 cavalli e 400 Nm di coppia massima, con un consumo dichiarato di 1 litro ogni 20 chilometri. Da sottolineare anche l’elevata accelerazione, dato che è in grado di passare da zero a 100 chilometri orari in soli otto secondi. Tra le diesel, vi sono anche l’X3 sDrive 18d, un 2.0 da 150 cavalli con un consumo di 1 litro ogni 21,7 chilometri, oltre a due propulsori a 6 cilindri e da 3.0: l’X3 xDrive 30d da 258 cavalli e l’xDrive 35d da 313. Sono presenti anche due motori a benzina: il 2.0 da 184 cavalli (X3 sDrive 20i) e da 245 (sDrive 28i), oltre al più potente 3.0 da 306 cavalli, intitolato xDrive 35i. L’efficienza aumenta in maniera sostanziale grazie all’evoluzione del sistema BMW Efficient Dynamics, al nuovo cambio automatico ad otto marce e alle nuove funzioni sailing, Brake Energy Regeneration (che fa rigenerare l’energia erogata dai freni) e allo Start Stop automatico.

La Casa tedesca ha anche adottato una lunga serie di novità sul piano della tecnologia. Innanzitutto, viene potenziato il sistema BMW Connected Drive, essenziale per il rapporto tra l’auto, il guidatore e l’ambiente circostante. L’iDrive Controller con un touch pad integrato consente di poter scrivere semplicemente con un dito da spostare. C’è un dispositivo che aiuta non poco nel momento fatidico del parcheggio, il Park Assistant. L’Head-Up-Display è pieno zeppo di colori, vi sono anche sistemi di assistenza di guida, di sorvegliamento dell’impianto dei freni e di protezione dei pedoni. Vi è anche la possibilità di utilizzare a bordo i vari social network, di ascoltare l’Internet radio e di usufruire di varie piattaforme musicali.

img_232227600927747.jpeg