BMW e Tesla decidono di intraprendere una collaborazione. I due colossi del mondo dell’automobile hanno stretto una vera e propria alleanza per la produzione di nuove vetture a motore elettrico, ma al tempo stesso dalla forte connotazione sportiva.

La storica Casa automobilistica di Monaco di Baviera, nota da sempre per i suoi modelli fortemente sportivi entrati nell’immaginario collettivo di ogni guidatore amante del brivido, ha così unito le sue forse ad un marchio ben più recente. Tesla Motors, infatti, nasce in California nel 2003 e si è subito fatta notare per la produzione di veicoli elettrici a prestazioni piuttosto elevate. Un esempio è rappresentato dalla Tesla Roadster, la prima vettura realizzata, che possiede un’autonomia di 340 chilometri e raggiunge la velocità di 100 chilometri orari da fermo in soli 3,7 secondi, con una velocità massima che può raggiungere i 201 km/h. Un’automobile da sogno, le cui forme si ispirano ale Lotus Elise. Ed è proprio con il marchio inglese di vetture sportive che Tesla ha stretto la sua prima collaborazione, prima di intraprendere una serie di relazioni commerciali con la BMW.

Le prime indiscrezioni sull’accordo tra le due aziende si è avuta nello scorso mese di giugno, quando il chief executive di Tesla Elon Musk aveva parlato di una disponibilità a condividere la propria tecnologia con le altre marche. Forbes aveva già diffuso una serie di voci su una possibile collaborazione con la BMW, con la quale la Casa bavarese avrebbe ricevuto aggiornamenti tecnologici per quanto riguarda i motori elettrici e quella statunitense avrebbe ottenuto in cambio soluzioni avveniristiche in fibra di carbonio. Un’ipotesi che a quei tempi poteva sembrare utopistica, ma che oggi si sta rapidamente avvicinando alla realtà e potrebbe portare alla creazione di modelli all’avanguardia sotto ogni punto di vista.

Dopo la diffusione da parte della Tesla dei brevetti riguardanti la tecnologia, la direzione della BMW non si è fatta sfuggire l’occasione. Dopo aver lanciato il suo primo modello elettrico, la BMW i3, una sorta di SUV che viene ricaricata con la solita presa, e aver messo in mostra la supercar ibrida i8 dalle prestazioni immaginifiche, sono iniziati gli incontri. Gli esponenti di BMW e Tesla si sono radunati per dialogare un’eventuale collaborazione per allargare i propri segmenti di mercato ad un pubblico più vasto. L’obiettivo principale? Dimostrare che le vetture elettriche possano essere accessibili a tutti e che siano in grado di poter raggiungere prestazioni elevate, quasi come una vettura alimentata a benzina o a gasolio. La Tesla Motors si è fatta conoscere anche per la realizzazione del modello Model S, che è stato subito provato da numerose stelle di Hollywood ed è in vendita ad un prezzo che supera i 70mila euro.

bf8e5880-a648-11e3-9868-bb1b603215a8_tesla-model-s BMW-i8-5