In occasione del 105° compleanno di Biscione e anche della rinnovata inaugurazione del nuovo Museo Storico Alfa Romeo, è stata presentata la nuova berline segmento D italiana, la Giulia, prodotto dell’Alfa Romeo. Possiede motori che arrivano addirittura fino a 510 cavalli ed è un’ottima concorrenza per le altre marche tedesche molto famose come l’Audi A4, Mercedes Classe C o a BMW Serie 3. La nuova Alfa Romeo è un misto di alto design meccanico ed estetico, pronta a dare emozioni a chi la guida. Secondo previsioni commerciali, la Giulia incrementerà la percentuale di vendita del marchio Alfa Romeo.

alfa_romeo_giulia_interni_abitacolo_31317

I creatori dell’Alfa Romeo  l’hanno progettata partendo da uno stile grintoso ed eccentrico con rivestimenti fatti di materiali di prima qualità, sospensioni eccellenti ed ottima trazione posteriore. Molteplici elementi che rendono questa macchina unica nel suo genere, tecnologica e molto moderna.

Parlando di prezzo di mercato il suo costo sarà decisamente molto inferiore rispetto alle concorrenti tedesche, avendo la stessa, se non più, efficienza a livello estetico e soprattutto meccanico. La novità della Giulia è che essa offre migliori prestazioni alla guida, tra cui dinamica e molta aderenza. Abbiamo inoltre elementi come il Torque Vectoring con doppia frizione meccanica che permette un miglior controllo delle ruote motrici o l’Integrated Brake System che permette di avere una maggiore stabilità con il tradizionale servofreno avendo una migliore frenata abbastanza forte e incisiva.

Abbiamo l‘Active Aero Splitter che regala uno splitter frontale molto attivo , assicurando ottime prestazioni e aderenza, permettendo di gestire la deportanza. E’ tecnologica perché è una delle poche che possiede le nuove tecnologie più all’avanguardia: il selettore DNA attraverso cui il guidatore può selezionare le diverse modalità di guida tra cui Advanced Efficient, la Dynamic e molte altre.
L’Alfa Romeo Giulia è molto confortevole e spaziosa e il circuito frenante e composto interamente da materiale di carboceramico. Le efficienti sospensioni sono in alluminio e multilink e la traversa che si trova posteriormente è in materiale composito. Invece nella parte anteriore della macchina abbiamo un doppio braccio oscillante e l’asse dello sterzo semi virtuale.

Il motore, un V6 biturbo appartenente alla Quadrifoglio Verde, 510 CV in possesso di uno sprint 0-100 km/h che avviene esattamente in 3,9 secondi con un efficiente ed equilibrato rapporto peso/potenza di 2,99 kg/CV.
L’Alfa Romeo è tornata per far sognare ancora gli appassionati di macchine è sarà ben presto esposta, da settembre 2015, al famoso salone di Francoforte e potrà essere ammirata in tutta la sua bellezza. Insomma la fantasia funzionale dei tecnici Alfa Romeo ha creato un mostro meccanico pronto a far sognare ancora. Stiamo parlando dell’Alfa Romeo Giulia che arriverà ben presto sul mercato.

alfa-romeo-giulia-official-00007-1024x682